LUNA

Fasi lunari

Il moto lunare, visto dal polo Nord terrestre, è antiorario. Nel cerchio interno dello schema sono rappresentate le corrispondenti forme illuminate della Luna (fasi) quali ci appaiono dalla Terra nel corso del mese sinodico.

La barretta verde sulla Luna segna un punto fisso, posto al centro della superficie lunare visibile: in luna nuova è situato alla mezzanotte lunare; al primo quarto emerge all`alba lunare; dopo 14 giorni, al momento del plenilunio, è situato al mezzogiorno lunare; all`ultimo quarto ha raggiunto l'inizio del tramonto.

 

Scarica il pdf stampabile: Schema delle fasi lunari

`Schema delle fasi lunari

I NODI DELL'ORBITA LUNARE

Linea dei nodi e orbita terrestre

Eclissi:

LA LINEA DEI NODI

L'orbita della Luna attorno alla Terra e l'orbita della Terra attorno al Sole non sono posizionate sullo stesso piano: il piano orbitale della Luna e l'eclittica (cioè il piano dell'orbita terrestre) sono inclinati fra loro di circa 5 gradi: questa inclinazione impedisce che si verifichino eclissi ad ogni luna nuova o luna piena. 

La Luna attraversa il piano dell'eclittica due volte al mese, una volta quando passa sopra di esso attraverso il nodo ascendente ☊ , una seconda volta circa due settimane dopo, quando attraversa il nodo discendente ☋ . La linea che unisce questi due punti è chiamata "linea dei nodi lunari".
La Luna impiega circa 27,2 giorni per tornare allo stesso nodo della sua orbita: un periodo chiamato mese draconico. La precessione dei nodi lunari (causata principalmente dalle perturbazioni indotte dal Sole e dal campo gravitazionale della Terra) provoca la rotazione della linea dei nodi nel piano dell'eclittica in quasi diciannove anni (18,61), provocando quindi il moto retrogrado dei nodi sulla sfera celeste (cioè, per un osservatore terrestre, il loro spostamento in direzione Ovest).
Le eclissi lunari o solari possono verificarsi solo quando la Luna, la Terra e il Sole sono allineati, cioè quando la Luna si trova vicino a uno di questi due nodi e nello stesso momento la linea dei nodi lunari punta in direzione del Sole. Questa situazione si verifica circa due volte l'anno (stagione di eclissi), causando da quattro a sette eclissi sulla superficie terrestre.

La linea dei nodi, detta anche "linea del drago", fondamentale per il verificarsi delle eclissi, e il mese draconico hanno ricevuto questa denominazione perchè le eclissi erano attribuite alla presenza di un drago (Atalia) che periodicamente ingoiava o nascondeva la Luna. Esistono grandi orologi astronomici dotati di una lancetta del drago, in grado di determinare in modo generale la possibilità di un'eclissi da qualche parte sulla Terra: non assicurano però l'arrivo di un'eclissi nel luogo in cui è installato l'orologio.

In Italia uno dei più noti orologi di questo tipo è quello del Torrazzo di Cremona, tutt'oggi funzionante.

 

Fonti:

https://it.wikipedia.org/wiki/Orbita_della_Luna

https://fr.wikipedia.org/wiki/Aiguille_du_dragon